Il dominio della Bitcoin ha raggiunto il suo livello più alto dal giugno 2020, visto che il suo prezzo vede un altro record a nord di 14.500 dollari.

Un’altra tappa ha portato la Bitcoin Loophole a un nuovo record annuale di oltre 14.500 dollari. La maggior parte delle monete alternative sono state lasciate indietro, e il dominio di BTC sul mercato si è ulteriormente espanso fino a quasi il 65%.

Picchi di Bitcoin ancora una volta a 14.350 dollari

Si può dire con certezza che la crittovaluta primaria ha goduto delle ultime settimane. La Bitcoin ha segnato dei massimi annuali consecutivi in ottobre e ha finalmente superato il massimo del 2019 sabato scorso. All’epoca, BTC ha registrato un nuovo massimo di 1.000 giorni di 14.100 dollari.

L’asset digitale ha faticato a mantenere il suo prezzo al di sopra nei giorni successivi, fino a ieri. Non è ancora chiaro se le elezioni americane abbiano avuto un impatto diretto sul prezzo, ma Bitcoin è tornata a superare i 14.000 dollari.

Ciononostante, è seguito un altro rifiuto, e BTC ha raggiunto il suo minimo intraday di 13.550 dollari. Anche se la situazione sembrava sfavorevole, la Bitcoin tende a dimostrare che la gente si sbaglia, ed è proprio quello che è emerso poche ore fa.

Per la terza volta in meno di una settimana, BTC ha superato i 14.000 dollari. Questa volta, però, non è scesa subito. Invece, ha continuato a salire e ha dipinto un altro YTD sopra i 14.500 dollari (su Binance). Questo è ora il nuovo prezzo più alto che BTC ha visto dal gennaio 2018.

BTC Dominance On The Rise

La maggior parte delle monete alternative hanno fallito nel perseguire il loro leader. L’etereum è una delle poche eccezioni. L’ETH ha superato i 400 dollari dopo un aumento del 5,1%. L’andamento positivo dei prezzi potrebbe essere in gran parte attribuito al lancio del contratto di deposito dell’Ethereum 2.0, annunciato ieri da Vitalik Buterin.

Anche Binance Coin (4,3%) e Litecoin (4,8%) hanno guadagnato valore rispetto al dollaro. Anche molte delle rimanenti valute crittografiche hanno registrato lievi incrementi, anche se non così significativi come quelli di BTC.

Di conseguenza, la quota di mercato relativa di Bitcoin sul totale del cap di mercato, ovvero la posizione dominante di BTC, ha continuato il suo graduale aumento e si attesta ora sopra il 64,8%. Vale la pena di notare che meno di un mese fa era scesa al 58,2%. Questo aumento del 6,6% in tre settimane ha portato la posizione dominante di BTC al suo livello più alto da giugno 2020.

Disclaimer: Le informazioni trovate su CryptoPotato sono quelle degli scrittori citati. Non rappresentano le opinioni di CryptoPotato sull’acquisto, la vendita o il possesso di investimenti. Si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere decisioni di investimento. Utilizzate le informazioni fornite a vostro rischio e pericolo. Vedere Disclaimer per ulteriori informazioni.